Tu sei qui

Previsioni Prognosfruit: mele e pere in calo
27/08/2019
-
news

Si è tenuta ad Istanbul la quarantunesima edizione di Prognosfruit, in sui sono state diffuse le stime sulla produzione di mele e pere in Europa per il 2019.

I dati presentati indicano che complessivamente la raccolta di mele nel 2014 farà registrare un calo del 20% rispetto all’anno precedente mentre quella di pere calerà del 14%.

 

Mele

Quantitativamente la produzione di mele è vicina alle 10.500.000 tons, -20% rispetto al 2018 e -10 punti percentuali rispetto alla media 2017/18.

La Polonia, con oltre 2,7 milioni di tons previste, riduce significativamente la propria produttività interna, -44% rispetto al 2018. In calo anche la produzione in Germania (-17% sul 2018). In crescita la spagna con 542.000 (+14%) e Francia 1.652.000 tonnellate (+12%)

Per quanto riguarda l’Italia si stimano cali di produzioni del 3% sul 2018 con una produzione pari a 2.195.000 tons

 

Pere

 

La produzione stimata è pari a 2.047.000 tons, in calo sia rispetto al 2018 ,-14%, sia alla media 2015/18, -11%.

Tra i principali paesi produttori riducono la loro offerta rispetto all’anno scorso Belgio, -10%, Olanda, -6% e Portogallo -6%.

Come per le mele la spagna fa registrare trend opposti con un aumento delle produzioni del +4%.

Per quanto riguarda le varietà, Abate e Rocha vedono incrementi sul 2013, rispettivamente pari a +17% e +9%. La varietà Conference con 889.000 tonnellate flette di un -1% sul 2013; per la William si attende una produzione di 256.000 tonnellate (-10% sul 2013).

In Italia è atteso un calo della produzione del 30%  sia rispetto al 2018 sia alla media 2015/18. La produzione si attesterà a 511.00 tons, il dato più basso degli ultimi 20 anni di rilevazioni.

 

Per ricevere i rapporti completi “Previsioni mele 2019” e “Previsioni pere 2019” inviare una mail di richiesta a lorenzo.faedi@bestack.com