Tu sei qui

Osservatorio ortofrutta: Piccoli Frutti
01/07/2019
-
news

I piccoli frutti, pur non movimentando volumi alti, sono la categoria di prodotti ortofrutticoli a più alto valore aggiunto in Italia.

Negli ultimi anni, secondo i dati Istat, in Italia sono stati fatti forti investimenti sulle coltivazioni di questi prodotti passando da 700 ettari coltivati nel 2010 a 1.700 ettari nel 2018.

Le produzioni seguono abbastanza l’andamento delle superfici, la produzione raccolta durante nel 2018 è cresciuta del 25% rispetto all’anno precedente e del 56% rispetto al 2010.

La regione che registra la maggiore superficie coltivata per i piccoli frutti è il Piemonte con 608 ettari, seguito da Lombardia con 389 ettari e Trentino Alto Adige con 351 ettari.

Analizzando lo storico Istat si può notare come nel 2015 il Trentino Alto Adige aveva il 42% del totale delle superfici coltivate a piccoli frutti in Italia. Piemonte e Lombardia negli ultimi 3 anni hanno fatto forti investimenti per questo prodotto più che raddoppiando le superfici.

Per quel che riguarda le esportazioni italiane di piccoli frutti, nel 2018, si collocano attorno alle 4.000 tonnellate, +14% sul 2017.

Più evidente invece l’aumento del valore, che nel 2018 raggiunge i 26 milioni di euro (+38% rispetto al2017).

Non sono ancora disponibili i dati CSO sui consumi di piccoli frutti in Italia per l’anno 2018.