Tu sei qui

Export F&V: la spagna guadagna quote di mercato
01/07/2019
-
news

Se nel 2018 l’export spagnolo di prodotti ortofrutticoli era calato lasciando libere quote di mercato, nei primi 4 mesi del 2019 questo trend si è invertito. È quanto emerge dai dati pubblicati Fepex (federazione spagnola dei produttori ortofrutticoli) dai quali emerge un aumento delle esportazioni di frutta e verdura del +8% rispetto al 2017 a volume, per un complessivo di più di 5 milioni di tonnellate di prodotti ortofrutticoli esportati.

In particolare le esportazioni di prodotti orticoli sono aumentate a volume del +5% mentre le esportazioni di prodotti frutticoli del +13%.

Tra gli orticoli Fepex evidenzia la buona performance del peperone, con 409.310 tonnellate (+10%) e del cavolo con 285.452 tonnellate (+19%). Il pomodoro registra un calo dei volumi dell'1% a 427.724 tonnellate. Per quanto riguarda i frutticoli invece buoni risultati commerciali si registrano per fragola 221,544 tonnellate, +15,5%, lampone 35,299 tonnellate e mirtillo 24.227 tonnellate, +41%. Si segnala anche il trend molto positivo dell'anguria, con un volume di 45.217 tonnellate, +54%.

A fronte di queste buone performance da parte del principale competitor, le esportazioni italiane di frutta e verdura rimangono sostanzialmente sui livelli del 2018, in forte calo però se si paragonano con i dati 2016 e 2017 come visto nelle notizie precedenti (link).