Tu sei qui

Consumi Frutta e Verdura: prime sei mesi positivi
27/08/2018
-
news

Dopo un 2017 positivo, con i consumi ortofrutticoli ripartiti dopo due anni di difficoltà, e un inizio 2018 che ha fatto registrare performance simili a quelle dell'anno precedente, i dati cumulati del primo semestre fanno segnare un aumento dei consumi più deciso, grazie principalmente all’anticipo di raccolta di alcuni prodotti estivi nei mesi di maggio e giugno. Nei primi sei mesi del 2018 i consumi di frutta e verdura sono stati superiori alle 875 mila tonnellate, con un incremento del 2% rispetto al 2017. A differenza dei mesi precedenti, i prodotti frutticoli tornano a trainare la crescita con un +4% a volume, mentre i consumi di ortaggi crescono del +1%.

L’analisi per singola specie vede ottimi risultati per nettarine e ciliege che grazie ad un anticipo di raccolta crescono rispettivamente del +6% e del + 9%. Bene anche limoni +13%, susine,+9%, e fragole +9%. Calano invece i consumi di mele -2%, pesche -2% e meloni -2%.

Per quel che riguarda gli ortaggi gli aumenti dei consumi sono riscontrati per patate +8%, asparagi +8%, pomodori +2% e insalate +8%. In flessione i consumi di zucchine -6%, peperoni -5% e melanzane -4%.

Invariato il prezzo medio dei prodotti frutticoli mentre quello degli orticoli cresce di un punto percentuale. Su tale aspetto va ricordato l’aumento dei prezzi nel 2017, anno che ha visto un progressivo, seppur lento, abbandono delle politiche di prezzo a favore di una maggiore qualità e un maggiore servizio e ha portato ad un livello dei prezzi più alto delle medie degli ultimi 10 anni.