Tu sei qui

Consumi di Ortofrutta: Buona partenza per il 2017
10/04/2017
-
news

CSO ha pubblicato i dati sul consumo di ortofrutta in Italia riferiti al mese di gennaio/febbraio 2017.

Il 2017 parte con un aumento dei consumi di prodotti ortofrutticoli, da circa 1.250 mila tons a più di 1.300 mila tons. In particolare è la verdura a registrare l’aumento maggiore. Infatti il consumo di ortaggi, nonostante il calo produttivo di questi primi mesi dell’anno, aumenta del 5% rispetto allo stesso periodo del 2016. La mancanza di prodotto si fa notare nell’analisi del valore degli acquisti, infatti il valore aumenta del 9% con un prezzo medio più alto del 4%.

In aumento anche i consumi di frutticoli che fanno registrare un +4% a volume e +6% a valore.

Analizzando i singoli comparti vediamo come tutti i prodotti, sia orticoli che frutticoli, facciano registrare aumenti rispetto al 2016.

Mele +4% a volume +4% a valore, Arance +2% a volume +5% a valore, Clementine +7% a volume +8% a valore, Banane +2% a volume +2% a valore, Pere +1% a volume +3% a valore, Limoni +8% a volume +11% a valore, Kiwi +8% a volume +15% a valore, Patate +9% a volume +7% a valore, Insalate +9% a volume +10% a valore, Pomodori +9% a volume +17% a valore, Finocchi +1% a volume +6% a valore, Cipolle +4% a volume +4% a valore, Carote +1% a volume +1% a valore, Zucchine +4% a volume +15% a valore, Carciofi +7% a volume +4% a valore, Peperoni +3% a volume +8% a valore, Radicchi +11% a volume +1% a valore, Melanzane +3% a volume +10% a valore, Cavolfiori +5% a volume +6% a valore e Bietole +5% a volume +5% a valore.