Tu sei qui

Consumi F&V: indicazioni positive dai dati di novembre
30/01/2017
-
news

Dopo un 2015 positivo, con i consumi ortofrutticoli ripartiti dopo due anni di difficoltà, nell’ultima rilevazione mensile per il 2016 i dati sui consumi di frutta e verdura mostrano un incrementati a volume del 2% rispetto al 2015 e del 1% a valore.

Sono ancora una volta i prodotti frutticoli a trainare la crescita dei consumi con un +3% a valore e +2% a volume. Per gli ortaggi invece notiamo un aumento del 1% a volume ma un calo dei prezzi medi che ha determinato una diminuzione del valore del -1%.

L’analisi per singola specie vede aumentare il consumo dei principali prodotti invernali con l’acquisto di mele che cresce a volume del 9%, clementine +5%, arance+4% , limoni +9% e kiwi +1%. In flessione i consumi di pere -1% e banane -1%.

Per quel che riguarda gli ortaggi gli aumenti maggiori dei consumi sono riscontrati per patate +3%, zucchine +8%, pomodori +4% mentre risulta in calo il consumo di insalate -1%, a causa anche di un calo di produzione dovuto a condizioni climatiche sfavorevoli.

I consumi del 2016 sembrano confermare dunque la crescita riscontrata nel 2015, con alti e bassi soprattutto per i consumi dei prodotti estivi.