Tu sei qui

Kiwi: le stime di produzione 2016…disastrose
27/09/2016
-
news

Continua la collaborazione Bestack-CSO relativamente alle stime di produzione dei principali prodotti al fine di approcciare al meglio la prossima campagna commerciale in arrivo. Ora è la volta del Kiwi e delle stime della produzione 2016 e dai dati rilevati non arrivano buone notizie soprattutto a breve. Nel medio periodo infatti le stime delle superfici dedicate indicano una contrazione complessiva della superficie produttiva a livello italiano ma che però è la risultante di fattori contrapposti: da un lato l’espianto di superfici danneggiate dall’asfissia radicale e dall’altro l’impossibilità di conteggiare ettari impiantatati ma non ancora in produzione. Il saldo 2016 per questo vede una contrazione nel 2016 dell’1%. A livello regionale sostanzialmente invariati Piemonte e Emilia Romagna, grande sofferenza del veneto con -18% di superficie in produzione mentre in crescita Lazio (+5%) e in genere tutte le regioni del sud che quindi stanno accelerando il processo di meridionalizzazione della produzione di kiwi. Cambiano e anche di molto le stime sulle produzione. La grandine cuneo, l’asfissia radicale a Verona, e rese produttive in calo con meno prodotto di minore pezzatura anche al sud fanno sprofondare le stime complessive nazionali a un meno 20% sul 2015 da 554 mila tonnellate commercializzate l’anno passato ad una stima di poco superiore per il 2016 a 450 mila tonnellate. Che dire. Speriamo non sia così
In allegato il report completo