Tu sei qui

A marzo rallenta la vendita di prodotti ortofrutticoli in GDO
08/05/2016
-
news

I primi due mesi del 2015 hanno fatto registrare trend anomali per la vendita di prodotti ortofrutticoli in GDO con la verdura a trainare la crescita delle vendite sia a valore che a volume e la frutta in flessione.

A marzo questo trend si è ulteriormente ribaltato. La vendita di  prodotti ortofrutticoli in GDO fa segnare in questo periodo una crescita a volume ma un calo a valore. La frutta torna ad essere la categoria trainante con un aumento a volume del 1,3% e a valore del 1,2%, mentre la verdura cresce a volume del 1,2% ma fa registrare un calo del prezzo medio che porta il valore complessivo a -2,1%.

Il calo dei prezzi medi è evidente nei supermercati dove le vendite di prodotti ortofrutticoli aumentano a volume dello 0,8% ma calano a valore del 1,8%.

Anche i trend delle modalità di vendita tornano a ricalcare quelli del 2015 con i prodotti a peso imposto che crescono del 3,8% a volume e del 4,4% a valore mentre i prodotti a peso variabile calano dello 0,4% a volume e del 4,7% a valore.

Le buone performance di inizio erano dovute all’andamento anomalo di pochi prodotti, zucchine in primis, che grazie a produzioni al di sopra della norma e un buon livello di prezzo hanno portato i dati sulla vendita di prodotti ortofrutticoli in GDO a livelli superiori a quelli dei primi due mesi del 2015.

Va però ricordato come a marzo 2015 si sia assistito ad un forte aumento delle vendite di prodotti ad inizio campagna grazie ad una stagione particolarmente favorevole. I dati del 2016 confrontati con quelli 2014 indicano un aumento delle vendite del 3% a volume e del 3,6% a valore.

(Fonte ItaliaFruit News)