Tu sei qui

In ortofrutta i consumatori preferiscono brand locali
02/05/2016
-
news

Sono stati pubblicati i dati annuali del “Global Brand-Origin Survey ”, lo studio condotto da Nielsen che analizza l’orientamento dei consumatori verso i brand locali e globali su diverse categorie merceologiche. Lo studio è realizzato in 60 paesi, fra cui l’Italia, e coinvolge 30.000 consumatori.

Per l’ortofrutta i risultati dell’indagine sottolineano la preferenza dei consumatori verso brand locali. Il 73% degli intervistati infatti ha dato la propria preferenza a questi brand e il 12% a brand globali. Solo il 15% degli intervistati non ha indicato una preferenza sul brand per i prodotti ortofrutticoli, il dato più basso delle categorie merceologiche analizzate. Questa analisi mette in luce un aspetto ancora poco considerato nel mondo ortofrutticolo, la forza dei brand e, di conseguenza, la riconoscibilità dei prodotti.

Facendo il paio con lo studio Nielsen Global Survey of Corporate Social Responsibility and Sustainability”, che indica come i consumatori preferiscano prodotti sostenibili e contenuti in packaging dal basso impatto ambientale, si può affermare che, per gli ortofrutticoli, prodotti freschi, con un brand forte, corredati da adeguate informazioni e contenuti in imballaggi sostenibili possono garantire maggiori ricavi rispetto a prodotti standardizzati e poco valorizzati. Gli imballaggi in cartone ondulato rispettano tutti i requisiti richiesti dai consumatori, aumentano la shelf life e di conseguenza la freschezza dei prodotti, sono personalizzati per veicolare contenuti e promuovere i brand, e sono la tipologia di imballaggio a minor impatto ambientale. Oltre alla diminuzione dei costi di operation e alla possibilità di allestire reparti ortofrutta più attrattivi. Sono tutti vantaggi competitivi dimostrati, occorre quindi continuare a fare cultura per tradurre questi vantaggi in valore aggiunto.

Fonte ItaliaFruit News