Tu sei qui

Vendita prodotti orticoli in difficoltà nei primi mesi del 2016
25/04/2016
-
news

Il 2016 è partito con il segno contrario rispetto alla fine del 2015. Nei primi mesi di quest’anno sono gli orticoli che trainano la crescita delle vendite a volume mentre i frutticoli sostengono la crescita a valore.

Il trend è determinato dagli andamenti di pomodori +5,5%, zucchine +35,4% e finocchi +5%. Inoltre questi tre prodotti influiscono anche sul valore delle vendite a causa di diminuzioni del prezzo medio del -9% per i pomodori, -50% per le zucchine e -9% per i finocchi.

Gli altri principali prodotti orticoli fanno registrare performance negative per quel che riguarda i volumi venduti. In particolare per la IV gamma si registra un calo delle vendite a volume del -1,2%, -7% per le patate, insalata -0,8%, cavoli -2,9%, cipolle -7,4% e carote -7,6%.

Se l’analisi per specie per i frutticoli mostrava un quadro positivo, con le vendite di prodotti ad inizio campagna commerciale in aumento, per gli orticoli vanno fatte considerazioni diverse. I valori positivi infatti sono determinati principalmente da consumi superiori alla norma per le zucchine, favoriti da una produzione più alta rispetto agli scorsi anni e da prezzi bassi, mentre i prodotti con vendibilità storicamente più elevata, dopo un 2015 positivo, sono in difficoltà. A marzo 2015 entrambe le macrocategorie di prodotti, frutticoli e orticoli, hanno fatto segnare perfomance molto positive sia dal punto di vista dei volumi che dei prezzi medi, attendiamo dunque le rilevazioni di questo mese per dare un giudizio complessivo sull’inizio 2016 dei consumi di frutta e verdura.

Fonte ItaliaFruit News