Tu sei qui

I Consumi ortofrutticoli in Italia sono riparti nel 2015
29/02/2016
-
news

Dai primi dati del monitoraggio Bestack su dati CSO (Centro Servizi Ortofrutticoli), i consumi di prodotti ortofrutticoli in quantità in volume in Italia nel 2015 crescono rispetto al 2014 invertendo il costante calo dal 2010.

Nel 2015 in Italia sono stati consumati più di 8,1 milioni di tonnellate di prodotti ortofrutticoli, +3% rispetto ai consumi 2014, riallineandosi con la media 2005-2012 dopo due anni di consumi al di sotto di 8 milioni di tonnellate.

A trainare gli aumenti dei consumi a volume sono i prodotti frutticoli che aumentano rispetto al 2014 del 3,7%, ma anche gli ortaggi tornano a crescere, +2,2%, dopo 3 anni di sostanziale stabilità.

In crescita anche i consumi a valore, +2,9% sul 2014, dopo due anni di flessione, portando così il valore dei consumi al dato più alto dal 2005 (primo anno di analisi). L’aumento del valore dei consumi è però dovuto principalmente ai maggiori volumi venduti, infatti il prezzo medio di vendita risulta stabile per i prodotti frutticoli mentre è in leggero calo per i prodotti orticoli.

Questa prima analisi conferma i dati preliminari usciti nel corso dell’anno passato che indicavano il 2015 come un anno di ripartenza.

Rimandiamo però il commento approfondito alle prossime newsletter quando saranno analizzati i dati riguardanti le singole specie ortofrutticole ed interessante sarà la valutazione, oltre che per specie, anche per provenienza che consentirà di comprendere meglio i singoli trend e le ripercussioni nel mercato degli imballaggi in relazione alla specificità di confezione che ogni singolo prodotto richiede.