Tu sei qui

Macfrut Digital Video Award: orgogliosi di aver fatto la nostra parte!

03/03/2021
-
news

I video di Bestack e dei suoi soci International Paper e Ghelfi Ondulati selezionati al Macfrut Digital Award 2020 nei 14 più belli da una giuria di super qualità. E poi per il futuro… urge un palco con una platea molto più grande

di Claudio Dall'Agata

“Bella Idea!”. Penso questo dell’idea di Macfrut di lanciare l’Award tra i 530 video degli espositori dell’edizione digital 2020 e di affidarne le prime selezioni ad una giuria di esperti di linguaggio televisivo. È interessante sapere da occhi esterni se e quanto siamo bravi a comunicare per capire come migliorare. Quindi quale video funziona di più, quale ha l’X Factor. Lo avevamo scritto nella nostra newsletter, che il formato digital della fiera era opportunità di maggiore platea e responsabilizzazione di filiera. Così come Luciano Villani di Coop recentemente ci dice a “In Un’Ora” che ogni soggetto della filiera ha l’onere della propria parte di narrazione per la qualificazione, la valorizzazione e la corretta comunicazione di settore. Per questo avevamo auspicato che ogni singolo espositore costruisse e realizzasse video di qualità, scientificamente solidi, con un linguaggio semplice e diretto.

Per questo siamo orgogliosi. Lo siamo anche perché i video di Bestack sono stati selezionati tra i migliori 14 video che accedono alla fase finale. Non solo, perchè tutto il settore del packaging ha fatto la sua parte. Tra i 14 migliori video selezionati dalla giuria di qualità il packaging è la categoria più rappresentata dopo la produzione ortofrutticola con 5 video, ad una sola lunghezza da quest’ultima, poi un video ciascuno per GDO, Paese/istituzioni e Comunicazione, nessun rappresentante delle tecnologie. E il settore del cartone ondulato fa una gran bella figura. Oltre a Bestack sono passati alla semifinale dei migliori 14 anche International Paper e Ghelfi Ondulati, due delle realtà di punta, entrambe nostre socie, della produzione imballaggi in cartone per ortofrutta. Insomma oltre il 20% dei video in semifinale sono nostri!

Detto questo per noi l’Award si ferma qui, Bestack non passa purtroppo alla finale dei 5 migliori video che voi trovate qui - https://www.macfrutdigital.natplayexpo.com/award_video.php#why-us – e che il pubblico giudicherà dopo essersi registrato (ps: siamo sicuri che la registrazione per votare sia una scelta utile? Per l’obiettivo finale non era preferibile una maggiore facilità di votazione e un pubblico più vasto, piuttosto che il tracciamento di una comunità più piccola?).

In ogni caso è comunque una grande soddisfazione in cui prevale l’orgoglio del contributo al progetto rispetto alla delusione dell’ultima esclusione, perché è la conferma che la nostra visione sta diventando di altri, e poi in fondo non siamo passati per un soffio (anzi per un voto). Però da questa direzione non si può più derogare, anzi sarebbe delittuoso non accelerare.

Noi per coerenza strategica non ci fermeremo. A chi ha costruito questo palco l’invito ad allargare la platea e a rendere molto visibile l’Award ora, con una promozione web significativa, corposa e mirata, che non si accontenti, che fissi e raggiunga livelli di visualizzazione minimi e che tenga in considerazione i numeri del web dove chi fa meno di 50 mila visualizzazioni con un video non è considerato. Chiedere a qualche Youtuber per credere.

Le ricadute di audience che produrrà l’Award saranno il secondo passo, scalino e premessa fondamentale su cui consolidare il futuro dell’idea. Vedere che la piattaforma digital di Macfrut offre centinaia di migliaia di visitatori virtuali e altrettante visualizzazioni è l’unico presupposto che determinerà il livello di investimento e coinvolgimento delle aziende espositive del 2021 a fare video ancor più curati, ben costruiti, creativi ed efficaci. Più ampia sarà la community che la fiera saprà costruire maggiore sarà l’impegno delle aziende a primeggiare. Questo diventerebbe un vero servizio di filiera e per la filiera. Questo farebbe ancor più innescare il processo virtuoso di miglioramento continuo, di partecipazione e di competizione nell’interesse collettivo.

L’Award è quindi un’ottima iniziativa per il settore ortofrutticolo, da sostenere con determinazione e pazienza. Si perché le rivoluzioni democratiche necessitano di tempo, elaborazione e digestione.

In ogni caso grazie a chi sta costruendo questo palco – su questi temi e con queste modalità la nostra collaborazione non mancherà mai – e in bocca al lupo ai 5 video che continueranno a sfidarsi. In attesa di una futura serata di premiazione della Video Fresh Academy, noi ora andiamo a votare per il nostro preferito! Da ora in avanti speriamo che voti e visualizzazioni schizzino. (Solo) se così sarà noi stiamo già pensando a come vincere il prossimo Award.